In Umbra

Dall’incipit del libro:

DISCENDEVA la sera
su l’erta solitaria.
Io ristetti. Non era
una voce nell’aria.

Solo nel fondo il fiume
dava un lamento roco
scintillando nel lume
del tramonto di fuoco.

A tratti, fra le chiome
oscure della selva
rifluivano come
aneliti di belva,

e nella luce estrema
tutti i colli riarsi
in una ansia suprema
parevano levarsi

rigidi, come dorsi
gigantei, da onde
voluttuose corsi;
e le forre profonde

anelavano aperte
com’arse fauci e rosse.
Qualcosa ch’era inerte
in me si schiuse e mosse.

Renzo Streglio editore, Torino 1899

Scarica gratis da Liber Liber

Visualizza tutte le opere